Testi biblici con nouthesia/nouthetein



Tradotto con ammonire, esortare. Il termine greco è composto da nous e dalla radice tithemi. Indicano nous, sulla mente, presupponendo quindi una resistenza, Con l'esortazione, l'ammonimento, a correzione, il ricordo, l'istruzione, l'incitamento, l'uomo viene distolto da una falsa strada e corretto nel suo comportamento. Mentre didasko riguarda il tentativo di influire e guidare l'intelletto, noutetheo indica piuttosto una pressione sulla volontà ed il sentimento. Il suo significato è più ristretto di quello di paideo r paideia (educare - educazione) che si riferiscono all'educazione del fanciullo con tutti i mezzi della pedagogia per introdurlo progressivamente nel mondo degli adulti, paideo ha quindi sempre a che fare con soggetti immaturi, che talvolta devono essere trattati con durezza e severità. In noutetheo, però, il significato di disciplinare è del tutto secondario e nel NT non compare mai.

Nouthesia

  • "Ora, queste cose avvennero loro per servire da esempio e sono state scritte per ammonire noi, che ci troviamo nella fase conclusiva delle epoche" (1 Co. 10:11).
  • "E voi, padri, non irritate i vostri figli, ma allevateli nella disciplina e nell'istruzione del Signore" (Ef. 6:4).
  • "Ammonisci l'uomo settario una volta e anche due; poi evitalo" (Tt. 3:10).

Nouthetein

  • "Perciò vegliate, ricordandovi che per tre anni, notte e giorno, non ho cessato di ammonire ciascuno con lacrime" (At. 20:31).
  • "Ora, fratelli miei, io pure sono persuaso, a vostro riguardo, che anche voi siete pieni di bontà, ricolmi di ogni conoscenza, capaci anche di ammonirvi a vicenda" (Ro. 15:15).
  • "Vi scrivo queste cose non per farvi vergognare, ma per ammonirvi come miei cari figli" (1 Co. 4:14).
  • "...che noi proclamiamo esortando ciascun uomo e ciascun uomo istruendo in ogni sapienza, affinché presentiamo ogni uomo perfetto in Cristo" (Cl. 1:28).
  • "La parola di Cristo abiti in voi abbondantemente; istruitevi ed esortatevi gli uni gli altri con ogni sapienza; cantate di cuore a Dio, sotto l'impulso della grazia, salmi, inni e cantici spirituali" (Cl. 3:16).
  • "Fratelli, vi preghiamo di aver riguardo per coloro che faticano in mezzo a voi, che vi sono preposti nel Signore e vi istruiscono" (1 Te 5:12).
  • "Vi esortiamo, fratelli, ad ammonire i disordinati, a confortare gli scoraggiati, a sostenere i deboli, a essere pazienti con tutti" (1 Te 5:14).
  • "Però non consideratelo un nemico, ma ammonitelo come un fratello" (2 Te. 3:15).